items - Paga (Paypal/Carta)
Vai al Carrello Svuota il Carrello

X CHIUDI

TINALS XMAS SPEDIZIONI

Si informa che per il periodo natalizio le spedizioni saranno sospese dal 22 dicembre al 6 gennaio.
Gli ordini che arriveranno in questo lasso di tempo saranno spediti a partire dal 7 gennaio.

lov 018 || Boys Don't Cry || The Cure || Massimo Pasca

/\
\/

Boys Don’t Cry (2’ 35’’)

The Cure – 1979

Gli ottanta iniziano nel 1979 con Boys Don’t Cry, inserita un anno più tardi nel disco omonimo dai Cure di Robert Smith. Come accadrà in molte loro canzoni future, la storia d’amore cantata è finita; del resto Nick Hornby in Alta Fedeltà ci ha spiegato senza appello come le migliori lovesong debbano necessariamente parlare di amori finiti, o comunque difficili. È una regola. Eppure nelle note di Boys Don’t Cry – echi del punk che si va spegnendo e ombre che s’allungano verso la new wave – c’è una spensieratezza adolescenziale, addirittura un’aria scanzonata, tutte atmosfere che in futuro saranno piuttosto difficili da ritrovare nei dischi dei Cure, con le dovute eccezioni (è il caso di Wish, per esempio, ma bisognerà attendere 12 anni). Rapida, con una semplicissima struttura strofa-ritornello-strofa-ritornello, possibilmente da cantare a squarciagola, Boys Don’t Cry è il canone definitivo della canzone d’amore cantata dagli adolescenti feriti. “Mi inginocchierei ai tuoi piedi e chiederei perdono, ma so che è troppo tardi – e ora non c’è niente che posso fare”. Neanche piangere, perché, appunto, i ragazzi non piangono.

 

Massimo Pasca

Pittore, illustratore, live painter. Ha dipinto dal vivo sul palco durante i concerti dei Negrita, Marta sui Tubi, Le Luci della Centrale Elettrica, Joy Cut, Esquelito, Andrea Mi, Finaz, e in posti come  Il Macro di Roma, Mandela forum di Firenze, Il Piper, Il Circolo degli Artisti, il MAT, Link di Bologna. Nel 2008 realizza le illustrazioni del cd Helldorado dei Negrita. Ha collaborato con case editrici e riviste come Mucchio, Collettivo Mensa, Todo , Diversalità, e l’etichetta Alfa romero. Nel 2011 espone a Otranto nella mostra “Salvator Dalì il genio” al Castello Aragonese. Nel mese di Ottobre 2012 esce il libro Keith Haring a Pisa (ETS) contenente quattro pagine di intervista a Massimo Pasca considerato uno degli eredi del segno del pittore americano. Dopo vent’anni di attività a Pisa si è attualmente trasferito nella campagna salentina.

| lov 018
| Boys Don't Cry
| The Cure
| Massimo Pasca
<< Trascina con il mouse per vedere l'illustrazione >>
<< drag me >>