items - Paga (Paypal/Carta)
Vai al Carrello Svuota il Carrello

X CHIUDI

TINALS XMAS SPEDIZIONI

Si informa che per il periodo natalizio le spedizioni saranno sospese dal 22 dicembre al 6 gennaio.
Gli ordini che arriveranno in questo lasso di tempo saranno spediti a partire dal 7 gennaio.

lov 048 || Henry Lee || Nick Cave & PJ Harvey || Ambra Garlaschelli

/\
\/

Henry Lee (3’ 59’’)

Nick Cave & PJ Harvey – 1996

Come accade in tutte le canzoni di Murder Ballads, la storia che Nick Cave canta in Henry Lee – accompagnato da Pj Harvey, con cui all’epoca ebbe una relazione “breve e tormentata”, come tramandano le cronache – è quella di un amore che sfocia nel sangue. La ballata, dalla struttura semplice e cadenzata, a forti tinte gotiche, si rifà alla tradizione anglosassone (Lie there lie there little Henry Lee, Till the flesh drops from your bones rievoca certe novelle di Edgar Allan Poe) e offre tre punti di vista: quello del narratore, quello di Henry Lee, infine quello della donna respinta per un’altra, che infine, accecata d’amore, colpisce (“lo trapassò più volte con il suo piccolo coltello”) il petto di Henry. Per cantare una storia di questo genere non potevano esistere artisti più indicati di Nick Cave e PJ Harvey.
Le due voci, ricalcando in crescendo la dannazione dei due amanti, si inseguono per tutto il pezzo in uno spartito che sfugge alla prevedibilità della ballata per finire in un terreno sospeso, ultraterreno. Henry Lee è una canzone di odio e maledizione – il tuo amore aspetterà il tuo ritorno a casa per l’eternità – sibila l’assassina nell’ultima strofa, rivendicando il suo gesto.

 

Ambra Garlaschelli

Ambra Garlaschelli nasce in dicembre.
Fin da piccola i fogli, le matite e i libretti illustrati sono i suoi migliori amici. Loro e un bruco di gomma che si trascina dietro al guinzaglio ovunque vada. Il bruco inquieta tutti, ma a lei piace. La sua scrivania è una costellazione di foglietti volanti, appunti, scarabocchi e liste dettagliatissime per ricordarle cosa deve fare. Fuma troppo, è disordinata ed è una fan della settimana enigmistica. Le piace contare le cose. Soprattutto i gradini. Lo fa in automatico e poi si odia per avere iniziato. Soffre d’insonnia, adora dormire, è in guerra da sempre con le mattine. Il caffè è un alleato fondamentale in questa guerra. Il suo universo è asimmetrico, scuro e imperfetto. Adora le atmosfere di attesa silenziosa. La sensazione inquieta che stia per succedere qualcosa. L’elettricità nell’aria prima di un temporale.

| lov 048
| Henry Lee
| Nick Cave & PJ Harvey
| Ambra Garlaschelli
<< Trascina con il mouse per vedere l'illustrazione >>
<< drag me >>