items - Paga (Paypal/Carta)
Vai al Carrello
(info spedizioni)
Svuota il Carrello

X CHIUDI

lov 068 || Rimmel || Francesco De Gregori || PATO

/\
\/

lov 068
Rimmel (3’ 43’’) Francesco De Gregori – 1975

“Ora le tue labbra puoi spedirle a un indirizzo nuovo”. “E qualcosa rimane, tra le pagine chiare e le pagine scure”. “Ed il vento passava, sul tuo collo di pelliccia e sulla tua persona”. Rimmel, inclusa nell’omonimo album, è uno dei capolavori di Francesco De Gregori, una canzone così ispirata – a ogni centimetro – che i suoi versi si possono montare e smontare, riuscendo sempre a risplendere di luce propria, anche presi singolarmente. Insieme, poi, compongono un mosaico romantico e meraviglioso: indimenticabile. Forse una tra le cinque canzoni italiane più belle di sempre. Nel 1975 De Gregori aveva ventiquattro anni, ma sembrava maturo come il suo idolo Bob Dylan alla stessa età. Come ha spiegato il suo autore, Rimmel nacque da quello che aveva letto tra la tarda adolescenza e l’inizio dell’università. “Avevo 24 anni quando ho inciso Rimmel, ero freschissimo di studi che mi erano piaciuti: letteratura inglese, americana, storia, filosofia»; e poi ancora le carte, e gli zingari, le immagini che si stagliano visivamente dalla canzone, il racconto della fine di una storia d’amore. La ragazza si chiamava Patrizia, ed è a lei che dobbiamo Rimmel. Ed è bello pensare che davvero siano rimasti “buoni amici” proprio come il verso finale del brano.

PATO
Mi chiamo Patrizio Della Rovere (PATO ™) e sono un Industrial designer. Il mio percorso formativo è sempre stato ‘artistico’: prima frequentando l’istituto d’arte di Udine per poi spostarmi in accademia a Milano frequentando la NABA e lo IED laureandomi come Product and interior designer Inizia la carriera lavorativa come grafico spostandomi prima in Italia per poi finire in Nuova Zelanda per un breve periodo. Ora mi occupo della parte grafica e tecnica in un’azienda di sedie d’ufficio. Ps: ho smesso ti costruire aeroplanini solo poco tempo fa.

| lov 068
| Rimmel
| Francesco De Gregori
| PATO
<< Trascina con il mouse per vedere l'illustrazione >>
<< drag me >>