items - Paga (Paypal/Carta)
Vai al Carrello
(info spedizioni)
Svuota il Carrello

X CHIUDI

lov 119 || Sugar Kane || Sonic Youth || Chris Derek

/\
\/

Sonic Youth – 1992
Sugar Kane – 5:57

Musicalmente sostenuta da un potentissimo intreccio di chitarre, con un testo variopinto e psichedelico, Sugar Kane apparve nel settimo disco della band americana, “Dirty”. Era il periodo in cui anche il gruppo newyorchese tentò in qualche modo di agganciarsi (o di essere agganciata) all’ondata di musica alternativa il cui epicentro si era registrato sull’altra costa degli Stati Uniti, a Seattle. E alla produzione di “Dirty” lavorarono Butch Vig e Andy Wallace al mixer, entrambi nel gruppo di lavoro che costruì “Nevermind”. Ma la storia dei Sonic Youth non è quella di una band di successo commerciale e neanche “Dirty” farà il botto. Per scaldare i cuori, però, far soldi non è necessario e si dà il caso che Sugar Kane sia una canzone che sa fa palpitare ancora oggi. Una visione improvvisa capace di bruciare luci e incendiare le stelle, ecco cos’è Sugar Kane – qualcuno ci ha visto riferimenti di vario genere alle droghe – perfetta in una giornata di pioggia (A coming from the rain) e dal corpo rilucente (And I can stay all night / Your body shining). Nel video, diretto da Nick Egan, compare anche una giovanissima Chloe Sevigny.

 

Chris Derek

Trovato e cresciuto da un gruppo di nomadi da cui impara l’arte dei cantastorie per vivere. Ci prova a studiare ma gli riesce male, preferisce vagare per il mondo alla ricerca di nuovi espedienti narrativi. Una volta gli han sentito dire aver campeggiato sulla luna, ma faceva freddo ed è tornato.

| lov 119
| Sugar Kane
| Sonic Youth
| Chris Derek
<< Trascina con il mouse per vedere l'illustrazione >>
<< drag me >>